Home page

programma festival

Anche la natura ha i suoi archivi Incontro con Anne Sverdrup-Thygeson

QUANDO

domenica 12 giugno ore 17:00

PRESSO

Gallerie d'Italia - Torino

PERSONE

Anne Sverdrup-Thygeson insegna alla Norwegian University of Life Scienze, ed è consulente scientifica dell’Istituto norvegese per la ricerca sulla natura. Ha un dottorato in biologia della conservazione e tiene lezioni sulla gestione della natura e sulla biodiversità forestale. Si occupa anche di divulgazione, partecipando a uno dei più noti programmi scientifici norvegesi.

Ludovica Lugli è una giornalista del quotidiano online "il Post". Ha curato il secondo e il terzo numero della rivista del Post Cose spiegate bene, edita da Iperborea. 

 

INDICAZIONI AGGIUNTIVE

Ingresso libero su prenotazione disponibile nella sezione "ALTRI LINK"


Anne Sverdrup-Thygeson presenta il suo Nelle mani della natura (add editore, 2022).
Dialoga con lei Ludovica Lugli de “il Post”

Se si prende la metropolitana di Oslo, si scende al capolinea di Sognsvann e si guarda verso est, in mezzo ai pini sarà facile scorgere un edificio bianco. È l’Archivio Nazionale. I suoi quattro piani di sotterranei sono a prova di bomba, e al loro interno è documentata la storia norvegese. C’è il testamento di Edvard Munch e ci sono le mappe colorate del 1769, che rappresentano le strade maestre lungo il fiume Vorma, con tanto di annotazioni a inchiostro ferrogallico, in un elaborato corsivo. Ci sono libri, documenti, microfilm, più di sei milioni di fotografie e circa centomila carte geografiche e disegni. Tutto questo materiale ci dà un’immagine precisa dei mutamenti avvenuti, e delle loro cause.

Anche la natura però ha i suoi archivi. Solo che hanno ben altre forme. Il polline intrappolato nelle profondità di una palude può dirci in quale periodo una data specie vegetale ha attecchito in Norvegia dopo il ritiro dei ghiacci. I carotaggi dell’inlandsis groenlandese possono darci informazioni sui mutamenti climatici delle ultime decine di migliaia di anni. I cerchi nel legno di un albero morto o di una vecchia casa possono parlarci delle condizioni in cui una foresta è cresciuta e di quelle in cui è stata abbattuta o distrutta da un incendio. I coralli, i gusci dei molluschi e gli otoliti dei pesci sono altri esempi di materiali nei quali si possono individuare varie zone di crescita. In questo libro sono osservati alcuni di questi archivi della natura, e come possono essere consultati.

Incontro reso possibile dalla collaborazione con NORLA-Norwegian Literature Abroad.
 

ARCHIVISSIMA
Contatti

C.so V. Emanuele II 44 Torino
Tel. +39 349 2887997
CF: 97804960017

Ideato e sostenuto da
Realizzato da
Main partner
Con il contributo di
Sponsor
Con il sostegno di
Con il supporto di
Con il patrocinio di
In collaborazione con
Partner tecnico
Magazine partner
Media partner
In kind partner
Si ringraziano
e anche
Charity partner

Sostieni Archivissima con il tuo 5x1000!

Lavoriamo ogni giorno per creare nuove occasioni di valorizzazione, di approfondimento e di incontro dedicate agli archivi italiani e al loro pubblico. La partecipazione alle nostre iniziative è sempre gratuita, ma da oggi puoi contribuire alle attività di Archivissima con la tua dichiarazione dei redditi. Basta indicare il codice fiscale 97804960017 e apporre la tua firma nel riquadro Sostegno degli Enti del Terzo settore della sezione 5x1000. Un piccolo gesto per sostenere gli archivi e chi se ne prende cura, senza spendere nulla!

Newsletter

Newsletter policy