L'archivio

Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura

Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura

La Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura, ente strumentale della Compagnia di San Paolo, persegue la realizzazione di attività di ricerca e di alta formazione nel campo delle discipline umanistiche. 

Alla Fondazione sono affidate tutela, gestione e valorizzazione dell’Archivio Storico della Compagnia di San Paolo, testimonianza di una storia plurisecolare.

Dall’antica Compagnia fondata nel 1563 a Torino per soccorre la popolazione gravata dal degrado economico, la storia prosegue attraverso la creazione delle diverse opere, oggi diremmo istituzioni, come il Monte di Pietà e la Casa del Soccorso, la creazione nel 1853 delle Opere Pie di San Paolo che sviluppò l’attività bancaria attraverso il Monte, l’attività creditizia del novecento, per arrivare alla privatizzazione del 1991 e il conferimento dell’attività di pubblica utilità alla Compagnia di San Paolo attuale.

Due km di documentazione, 7 inventari archivistici attualmente realizzati testimoniano questa storia, assieme a 8 repertori biografici e 5 biblioteche per un totale di 12.500 volumi, a cui si aggiungono due archivi di proprietà della Fondazione 1563, uno di architettura prevalentemente religiosa degli ingegneri Giuseppe e Bartolomeo Gallo e uno dello storico dell’arte Angelo Dragone, comprendente archivio e biblioteca.

Un patrimonio archivistico “esteso”, conservato nella sede di piazza Bernini 5 a Torino, che la Fondazione 1563 si propone di valorizzare attraverso attività di ricerca a partire dai documenti storici conservati nei suoi archivi, attraverso seminari, convegni e pubblicazioni.

ll patrimonio archivistico della Compagnia di San Paolo è il nucleo documentario portante del complesso di beni archivistici che la Fondazione 1563 di Torino ha il compito statutario di tutelare e valorizzare, ma non è l’unico fondo archivistico di cui abbia in carico la gestione. La fondazione ha infatti acquisito fondi archivistici e bibliotecari di grande valore quali l’Archivio professionale degli ingegneri Giuseppe e Bartolomeo Gallo (Fondo Gallo), fondo archivistico che rappresenta un’importante testimonianza dell’architettura sacra del Piemonte tra Ottocento e Novecento; e il Fondo Jolanda e Angelo Dragone per l’arte moderna e contemporanea, fondo archivistico che comprende la biblioteca d’arte e l’archivio del critico e studioso d’arte torinese. La produzione scientifica ispirata a questi archivi storici è valorizzata attraverso un ciclo di incontri, le Conversazioni dell’Archivio Storico della Compagnia di San Paolo, seminari e convegni. Gli esiti delle ricerche intorno ai beni archivistici tutelati dalla Fondazione 1563 confluiscono nei Quaderni dell’Archivio Storico della Compagnia di San Paolo, editi da Leo S. Olschki Editore.